I negozi sono accuratamente progettati per far spendere più del dovuto.

A Natale tutti spendiamo di più. Per quale motivo questo è l’unico momento dell’anno in cui le persone non badano al portafogli?

L’obiettivo di questo articolo è quello di mostrarti alcune strategie, scientificamente provate, che funzionano anche quando non hai intenzione di acquistare qualcosa, in modo che tu possa riconoscerle con facilità e difendertene.

Il Profumo Persuasivo

Ti propongo un gioco. Da ora, quando entri in un posto presta attenzione al profumo che senti. Prova ad indovinare, per ogni negozio, ufficio o studio professionale di che tipo di profumo si tratti.

Scoprirai che alcuni odori sono ricorrenti.

Devi sapere che gli odori che stimolano associazioni neuronali positive nel cervello, hanno il potere di guidare il comportamento a livello istintivo e inconscio e sono la via più veloce per far acquistare, concludere trattative, predisporre le persone a fare ciò che vuoi.

In poche parole, ci sono profumi che attivano la modalità cerebrale di “shopping incontrollato”.

Per esempio, per vendere più prodotti per neonati, i negozi per l’infanzia vanno inebriati di profumi dolci perchè stimolano i ricordi positivi delle mamme.

Nei negozi di intimo bisogna diffondere il profumo di lillà, che ricorda la biancheria appena lavata.

Un altro profumo che stimola persuasione e acquisto è la vaniglia, ideale per chi incontra potenziali clienti e ha obiettivi di vendita.

Si persuade perché si stimolano i sensi: e il profumo è un grande amplificatore dell’olfatto.

Nessun commento

Iscriviti alla newsletter così sei aggiornata/o su tutte le mie iniziative Iscrivimi ora