Ecco cosa fare per proteggersi dagli hacker.

Oggi vi parlerò di come è possible mettersi in guardia e capire se il nostro indirizzo email è finito nella rete quindi evitare guai informatici.

Prenditi qualche minuto di tempo libero tutto per te e concentrati sulla lettura di questo mio articolo focalizzato sull’argomento.

E’ notizia di questi giorni  il furto di email e password attraverso la violazione degli account di milioni di profili, raccolte in un database rimasto a lungo a disposizione di chiunque sulla Rete in un archivio battezzato Collection #1.

Ora quell’archivio è stato rimosso, ma qualsiasi profilo potrebbe essere stato “acchiappato” in questa nuova operazione di pirateria informatica. Evitare il peggio però è possibile. Ecco come.

 

Collection #1

 

Un sito per sapere se siamo cascati nella rete – Innanzitutto bisogna scoprire se il proprio profilo è finito nelle maglie di Collection #1 e per questo ci dà una mano il sito https://haveibeenpwned.com/, gestito da Troy Hunt, noto ricercatore di sicurezza informatica australiano, che ha scoperto online lo sconfinato database. Basta digitare il proprio account o il proprio indirizzo mail sulla schermata per verificare se siamo su quella lista. Se ci siamo capitati, la prima cosa da fare è cambiare la password dell’account violato.

Il nodo password – Dal momento però che sono le parole chiave spesso a costituire il cavallo di Troia attraverso cui i pirati informatici si appropriano dei nostri dati, è bene prendere l’abitudine di dedicare un po’ d’attenzione alla gestione di queste “parole” che ci consentono l’accesso al mondo web. Ecco perché gli esperti della sicurezza consigliano di modificarle spesso e di utilizzare combinazioni complicate e difficili da scoprire. Meglio anche non utilizzare la stessa password per tutti i servizi che utilizziamo. Sembra incredibile, ma sono tanti gli utenti che usano chiavi d’accesso banalissime e molto facilmente individuabili, come 123456.

Come creare una password sicura:

Il primo passo per proteggere la tua privacy online è la creazione di una password sicura, ovvero una password che non possa essere scoperta da un programma o una persona in un breve lasso di tempo.

Nel cercare di creare una password sicura è altresì buona norma non usare parole comuni, come “password”, la data del compleanno, il proprio nome utente o parole che possono essere lette sul dizionario.

Un’altra cosa fondamentale che tu tenga conto del fatto che, sempre a fronte di un maggior grado di sicurezza, devi impiegare una password diversa per ogni sito Internet a cui ci decidi di iscriverti. In questo modo, se qualcuno dovesse riuscire a trovare la password di uno dei servizi a cui sei registrato, non potrà in nessun modo accedere agli altri siti di cui generalmente ti servi. Tutto chiaro?

Dalla teoria passiamo ora alla pratica.

Creare una password di minimo otto caratteri, contenente almeno una maiuscola, almeno una minuscola, almeno un numero e almeno un carattere speciale tra quelli elencati: ! $ ? # = * @

Cambiarla periodicamente – Crearla e possibilmente anche facile da ricordare ma non da indovinare.

 

password_sicura

Testare la password

Hai seguito le istruzioni di cui sopra per far una password sicura ma adesso vorresti capire se la parola chiave da te generata è realmente tale? Per scoprirlo non devi assolutamente chiedere un parere all’hacker di turno! Puoi fare tutto servendoti di alcuni appositi servizi online, come nel caso di The Password Meter.

Ma come si utilizza? Te lo spiego subito! Tanto per cominciare, collegati alla home page del servizio dopodiché digita la tua password nel campo di testo che trovi accanto alla dicitura Password:, in alto. In corrispondenza del campo Score: ti verrà poi indicato il livello di sicurezza della password espresso in percentuale, mentre in corrispondenza del campo Complexity: troverai un commento relativo al grado di complessità.

 

Un altro sito simile al precedente al quale puoi appellarti è How secure is my password? Funziona in maniera più o meno analoga ai servizi già visiti ma fornisce qualche info in meno nel responso.

Per usarlo, collegati alla relativa home page dopodiché digita la password che vuoi testar nel campo Enter Password su schermo e… attendi il verdetto che vedrai apparire in basso. Ti verrà indicato il presunto tempo impiegato da un hacker per scovare la tua parola chiave, il grado di lunghezza oltre che, qualora necessario, delle indicazioni per incrementare ulteriormente la sicurezza della stessa.

password

Custodire le password

Per archiviare tutte le varie password e semplificare le cose senza però abbassare la guardia puoi rivolgerti ad appositi programmi e/o app per memorizzare tutte le password custodendole a loro volta mediante una sola master password, un gestore di password insomma. In questo modo, dovrai ricordare a memoria solo una parola chiave, quella che dovrai digitare per sbloccare il gestore.

Ecco alcuni siti che offrono il servizio:

 

master-password

 

Spero che questo articolo ti sia tornato utile.

Nessun commento