Uno sguardo analitico ai dati che hanno caratterizzato la settimana dei grandi sconti, in particolare quelli del Black Friday 2016 – evento nato negli Stati Uniti d’America ma ormai consolidato in tutto il mondo – e del Cyber Monday 2016 – il lunedì dedicato agli sconti cibernetici –, ci permette di approfondire le tendenze del mercato globale e le attuali abitudini di consumo in tutto il mondo.

 

black-friday

 

Dai grandi marchi alle aziende più piccole collocate nei territori locali, in tantissimi hanno scelto di proporre offerte e sconti in queste giornate, raggiungendo numeri record. È, però, soprattutto un grande sito di acquisti online come Amazon ad aver ottenuto il maggior numero di vendite di sempre, con ordini raddoppiati rispetto a quelli registrati nel 2015, e ad aver al contempo offerto gli sconti più alti.

Numeri da capogiro in questo giorno dedicato agli acquisti che dà il via allo shopping natalizio: solo negli Stati Uniti d’America in occasione del Black Friday 2016 è stato speso un totale di 3.34 miliardi di dollari. Il settore che ha raggiunto il numero maggiore di acquisti è ancora quello tecnologico, accompagnato dalla spesa in giochi per bambini.

Nessun commento